Rhome: sguardi e memorie migranti

RhomeTrentaquattro migranti. Dodici fotografi. Sessantotto foto. Una città. Storie diverse di donne e uomini che raccontano cosa porterebbero con sé di Roma. Questa è “Rhome – Sguardi e memorie migranti”, la mostra promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica e dalla Sovrintendenza Capitolina, ospitata al dal 12 febbraio al 30 marzo 2014. Un’iniziativa di rilievo nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto delle discriminazioni razziali, che ha ottenuto anche il riconoscimento UNAR, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali. Quello dei migranti è un vero popolo,trentaquattro di loro raccontano la propria storia attraverso la città. Lo scatto del fotografo ha fissato nell’obiettivo i loro tanti modi di diventare parte di Roma.  Il progetto Rhome dà voce ai nuovi cittadini di Roma Capitale: i migranti provenienti da tutte le parti del mondo, che oggi fanno parte del tessuto strutturale della città. L’ingresso alla mostra è gratuito e il museo è aperto da martedì a domenica, dalle 10 alle 20.