L’illusione ottica di San Pietro

Illusione-Ottica-San-PietroSe già vi siete giocati la carta di San Pietro vista dal buco della serratura vicino al giardino degli aranci, questa può essere una buona alternativa! Simbolo della capitale, il “cuppolone” di San Pietro è oggetto di un’illusione ottica inspiegabile (più o meno) di cui anche moltissimi romani non sono a conoscenza. Se si percorre via Piccolomini (preferibilmente automuniti), già all’inizio della strada possiamo scorgere la grande cupola sul fondo, e avvicinandoci ci aspetteremmo che essa si ingrandisca: al contrario, più si prosegue verso la cupola, più questa rimpicciolisce. Se viceversa si percorre la strada allontanandosi, la si vede ingrandire sempre di più (il guidatore è esonerato dalla prova del 9 per la sicurezza degli eventuali passeggeri). La versione notturna di questo spettacolo riesce ad essere ancora più sorprendente!
L’ “inspiegabile” illusione ottica in realtà è dovuta alla particolare disposizione degli edifici nella zona residenziale che rendono libera la visuale sulla cupola da qualsiasi altri tipo di confronto impedendo al nostro cervello di comprenderne le effettive dimensioni, cosa che accade solo una volta che, avvicinandoci, entrano nel campo visivo tutti gli elementi di contorno permettendo così al cervello di rielaborare l’informazione e trasmettere all’occhio la reale misura di San Pietro. Ma le spiegazioni scientifiche poco ci interessano! Resta il fatto che è uno spettacolo che vale la pena osservare da ogni punto di vista.